Citazioni.org

Così, per questo libro, io avrei scelto quattro epigrafi. Giusto per segnare i bordi del campo da gioco. Ecco la prima: viene da un bellissimo libro uscito da poco in Italia (ed. il Mulino). L'ha scritto Wolfgang Schivelbush ed è intitolato La cultura dei vinti. (Sono titoli a cui, essendo tifoso del Toro, non posso resistere). Ecco cosa dice a un certo punto: "Il timore di essere sopraffatti e distrutti da orde barbariche è vecchio come la storia della civiltà. Immagini di desertificazione, di giardini saccheggiati da nomadi e di palazzi in sfacelo nei quali pascolano le greggi sono ricorrenti nella letteratura della decadenza dall'antichità fino ai giorni nostri." Copiate e mettete da parte. - Alessandro Baricco


Così si rassegnò a vivere in perenne indigenza e Mostrare più
Con quella lingua Parker ha contribuito Mostrare più
Credetemi: è dall'alto, che bisognerebbe Mostrare più
Complice una precisa innovazione tecnologica, un Mostrare più
Dal vino si impara un'ipotesi importante: quando Mostrare più
Ci tengo a dire che non era un fesso, e scriveva Mostrare più
Dunque, nuovo indizio: i barbari usano una lingua Mostrare più
Bisogna concedere ai barbari la chance di essere Mostrare più
E quelli che chiamiamo barbari sono una specie Mostrare più
Arrivano da tutte le parti, i barbari. E un po' Mostrare più
È un punto importante: lì trova fondamento uno d Mostrare più
Altro evento. Il successo del vino hollywoodiano Mostrare più
È ovvio che, una volta isolato, qualsiasi Mostrare più
Abbiamo chiamato Umanesimo l'istante, lunghissimo Mostrare più
Eppure, in quella innegabile perdita di ricchezza Mostrare più
Io e lei abbiamo un gioco segreto – ci s Mostrare più
Era un pioniere, non aveva quattro generazioni di Mostrare più
Cercavo di spegnere un'immagine di Luca con i Mostrare più