Citazioni.org

A quel bambino incominciò a dare il suo, di nome: Danny Boodmann. L'unica vanità che si concesse in tutta la vita. Poi ci aggiunse T.D. Lemon, proprio uguale alla scritta che c'era sulla scatola di cartone, perché diceva che faceva fine avere delle lettere in mezzo al nome: "tutti gli avvocati ce l'hanno," confermò Burty Bum, un macchinista che era finito in galera grazie a un avvocato che si chiamava John P.T.K. Wonder. "Se fa l'avvocato lo ammazzo," sentenziò il vecchio Boodmann, però poi le due iniziali ce le lasciò, nel nome, e così venne fuori Danny Boodmann T.D. Lemon. Era un bel nome. Lo studiarono un po', ripetendolo a bassa voce, il vecchio Danny e gli altri, giù in sala macchine, con le macchine spente, a mollo nel porto di Boston. "Un bel nome," disse alla fine il vecchio Boodmann, "però gli manca qualcosa. Gli manca un gran finale." Era vero. Gli mancava un gran finale. "Aggiungiamo martedì," disse Sam Stull, che faceva il cameriere. "L'hai trovato martedì, chiamalo martedì." Danny ci pensò un po'. Poi sorrise. "È un'idea buona, Sam. L'ho trovato nel primo anno di questo nuovo, fottutissimo secolo, no? lo chiamerò Novecento." "Novecento?" "Novecento." "Ma è un numero!" "Era un numero: adesso è un nome." Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento. È perfetto. È bellissimo. Un gran nome, cristo, davvero un gran nome. Andrà lontano, con un nome così. Si chinarono sulla scatola di cartone. Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento li guardò e sorrise: loro rimasero di stucco: nessuno si aspettava che un bambino così piccolo potesse fare tutta quella merda. (pp. 20-21) - Alessandro Baricco


Aveva otto anni e si era già fatto avanti e Mostrare più
"Non sei fregato veramente finché hai da parte Mostrare più
Quando si trovò il comandante di fianco, bollito Mostrare più
Non credo che ci sia bisogno di spiegarvi come Mostrare più
Uno che su una nave suona la tromba, non è che Mostrare più
Suonavamo perché l'Oceano è grande, e fa paura, s Mostrare più
Quel che sapevo io era che tutte le volte, prima Mostrare più
[...] mi misi a suonare. Lui se ne stette lì a Mostrare più
Ora, nessuno è costretto a crederlo, e io, a Mostrare più
Io ne ho viste, di Americhe... Sei anni su quella Mostrare più
Il mondo, magari, non l'aveva visto mai. Ma erano Mostrare più
Quello che per primo vede l'America. Su ogni nave Mostrare più
Insomma, qualcuno andò da Jelly Roll Morton e Mostrare più
Voleva lampadine che morissero dopo trentadue Mostrare più
Era fatto così, lui. Un po' come il vecchio Mostrare più
– Voglio dire che prima o poi smetterà di ro Mostrare più
"Lei è quello che ha inventato il jazz, vero Mostrare più
– Una luce è giusto uno spicchio di storia. Se c' Mostrare più
"Devo vedere una cosa, laggiù," mi disse."Quale Mostrare più
Si salutarono stringendosi la mano, e la cosa Mostrare più
[...] alla fine, d'improvviso, vedevi il mare Mostrare più
Se devo dimenticarti mi ricorderò di farlo, ma Mostrare più
"Posso rimanere anche anni, qua sopra, ma il mare Mostrare più
Prese i fogli in mano. Odiava leggere a voce alta Mostrare più
Non era una di quelle persone di cui ti chiedi Mostrare più
Poi stettero un bel po' in silenzio, ognuno con i Mostrare più
Adesso so che quel giorno Novecento aveva deciso Mostrare più
Persero molto tempo a divagare sulla natura delle Mostrare più