Citazioni.org

A me m'ha sempre colpito questa faccenda dei quadri. Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, fran, giù, cadono. Stanno lì attaccati al chiodo, nessuno gli fa niente, ma loro a un certo punto, fran, cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile intorno, non una mosca che vola, e loro, fran. Non c'è una ragione. Perché proprio in quell'istante? Non si sa. Fran. Cos'è che succede a un chiodo per farlo decidere che non ne può più? C'ha un'anima, anche lui, poveretto? Prende delle decisioni? Ne ha discusso a lungo col quadro, erano incerti sul da farsi, ne parlavano tutte le sere, da anni, poi hanno deciso una data, un'ora, un minuto, un istante, è quello, fran. O lo sapevano già dall'inizio, i due, era già tutto combinato, guarda io mollo tutto fra sette anni, per me va bene, okay allora intesi per il 13 maggio, okay, verso le sei, facciamo sei meno un quarto, d'accordo, allora buona notte, 'notte. Sette anni dopo, 13 maggio, sei meno un quarto: fran. Non si capisce. È una di quelle cose che è meglio che non ci pensi, se no ci esci matto. Quando cade un quadro. Quando ti svegli, un mattino, e non la ami più. Quando apri il giornale e leggi è scoppiata la guerra. Quando vedi un treno e pensi io devo andarmene da qui. Quando ti guardi allo specchio e ti accorgi che sei vecchio. Quando, in mezzo all'Oceano, Novecento alzò lo sguardo dal piatto e mi disse: "A New York, fra tre giorni, io scenderò da questa nave".Ci rimasi secco.Fran. (pp. 44-45) - Alessandro Baricco


"Lei è quello che ha inventato il jazz, vero Mostrare più
"Devo vedere una cosa, laggiù," mi disse."Quale Mostrare più
Era fatto così, lui. Un po' come il vecchio Mostrare più
[...] alla fine, d'improvviso, vedevi il mare Mostrare più
Insomma, qualcuno andò da Jelly Roll Morton e Mostrare più
"Posso rimanere anche anni, qua sopra, ma il mare Mostrare più
Il mondo, magari, non l'aveva visto mai. Ma erano Mostrare più
Non era una di quelle persone di cui ti chiedi Mostrare più
Ora, nessuno è costretto a crederlo, e io, a Mostrare più
Adesso so che quel giorno Novecento aveva deciso Mostrare più
Quel che sapevo io era che tutte le volte, prima Mostrare più
Andavo di fantasia, e di ricordi, è quello che Mostrare più
Uno che su una nave suona la tromba, non è che Mostrare più
Ora tu pensa: un pianoforte. I tasti iniziano. I Mostrare più
Quando si trovò il comandante di fianco, bollito Mostrare più
Io, che non ero stato capace di scendere da Mostrare più
Aveva otto anni e si era già fatto avanti e Mostrare più
I desideri stavano strappandomi l'anima. Potevo Mostrare più
A quel bambino incominciò a dare il suo, di Mostrare più
Il padre che non sarò mai l'ho incontrato Mostrare più
"Non sei fregato veramente finché hai da parte Mostrare più
È un lavoro di cesello. Ho disarmato Mostrare più
Non credo che ci sia bisogno di spiegarvi come Mostrare più
Già me la vedo la scena, arrivato lassù, quello c Mostrare più
Suonavamo perché l'Oceano è grande, e fa paura, s Mostrare più
Volevo dire che io la voglio, la vita, farei Mostrare più
[...] mi misi a suonare. Lui se ne stette lì a Mostrare più
La natura ha una sua perfezione soprendente e Mostrare più
Io ne ho viste, di Americhe... Sei anni su quella Mostrare più
Poi avvicina il pennello al volto della donna Mostrare più