Citazioni.org

Noi siamo per gli dèi quello che son le mosche pei monelli: ci spiaccicano per divertimento. (Gloucester: atto IV, scena I; traduzione di Goffredo Raponi, LiberLiber) - William Shakespeare


I vizi capitali s'appalesano bene a tutti gli Mostrare più
Finché possiamo dire: "quest'è il peggio", vuol d Mostrare più
Nel Re Lear, il tempestoso dramma, che è tutto Mostrare più
Qui sta la stoltezza della gente: quando la Mostrare più
Un odio infinito per la malvagità ingannatrice Mostrare più
E perché poi dovrei io acconciarmi a quella Mostrare più
Più il cristallo del firmamento è terso, e vie p Mostrare più
Il tempo svellerà ciò che l'astuzia nasconde t Mostrare più
Il diamante prezioso, racchiuso con dieci sbarre Mostrare più
Tu pensi che il dovere debba stare in silenzio Mostrare più
Egli viene ad aprire il testamento vermiglio Mostrare più
é un amore che impoverisce il fiato, e che rende Mostrare più
Voi potete spogliarmi dei miei titoli, della mia Mostrare più
Quello la sua malattia se l'è portata addosso Mostrare più